EQUILIBRISMI: COME FAR CONVIVERE LAVORO E FAMIGLIA

**GUEST POST**

Sono molto contenta di ospitare oggi sul blog un’amica e collega Professional Organizer che ammiro per il suo approccio fresco e delicato ai temi dell’organizzazione. E’ mamma di 3 bambini, grafica libera professionista e Professional Organizer: chi meglio di lei può spiegare come è possibile mantenere l’equilibrio tra vita privata e lavoro, soprattutto se questi prendono vita nello stesso spazio? Lei è  Francesca Covolan e il suo motto è “fai spazio al tuo tempo”. Se volete conoscere Francesca seguitela sul suo sito www.attimamente.it

 

Devo innanzitutto ringraziare Chiara perché in primis mi ha ispirata nell’organizzazione del mio “ufficio” e poi perché mi ha dato la possibilità di riflettere su un argomento che mi sta molto a cuore: l’equilibrio tra la vita familiare e quella lavorativa.

 

Sono freelance e mamma (di tre) da un po’ ed apprezzo moltissimo l’organizzazione, anzi direi che è fondamentale nella mia vita: mi permette di riuscire a fare tutto quello che voglio fare e prendermi comunque del tempo per me stessa per fare quello che mi piace, anche se a volte sono necessari grandi giochi di equilibrio e incastri.

 

Sono passata anche io, come tanti, attraverso la fase del “Come farò a fare tutto? Non ho tempo! Dove ho messo quel documento? Mi sono dimenticata l’appuntamento! Ho perso il libro che mi hai prestato…”
Come fare a conciliare tutto e restare sani di mente? A mio parere la soluzione è una sola: semplificare ed organizzare, e puoi farcela anche tu!

PARTI DA TE STESSO

Definisci quali sono i tuoi obiettivi e quali le tue priorità. A cosa non puoi e non vuoi rinunciare?  Pensa non solo alle “cose da fare” ma anche alle tue passioni. Fai una lista: scrivi su un foglio tutto quello che vuoi fare e poi, realisticamente, fai una selezione. Non puoi fare tutto ma scegli i 3 o 5 obiettivi a cui tieni maggiormente e definisci un tempo ragionevole per concluderli, inserendo nella tua agenda le tappe per portarli a conclusione (ad esempio io quest’anno mi sono prefissa l’obiettivo fare un corso di yoga, vorrei rivedere il mio personal branding e vorrei arrivare all’ora di cena più rilassata).
Quando li avrai raggiunti passa ad altri e man mano che ti vengono in mente altre cose puoi continuare a segnarle sulla lista. Non riuscirai a fare tutto ma sicuramente farai le cose a cui tieni di più.

DIVIDE ET IMPERA

Per far convivere lavori di casa e lavoro da freelance secondo me è necessario dividere spazi e tempi in modo netto e chiaro per tutti.
Serve molta disciplina a lavorare da casa, soprattutto quando i lavori domestici e i bambini richiedono la tua attenzione. Mi è capitato di sentirmi in colpa per fare due cose temendo di non far bene nessuna ma si tratta di trovare il giusto equilibrio e sapersi organizzare bene per avere grandi soddisfazioni nel lavoro ed anche in famiglia.

Dividi gli spazi

Separa fisicamente le cose che riguardano i lavori di casa (fare la casalinga è un lavoro!!!) da quelli da libero professionista: archivi di documenti separati, strumenti separati, luoghi separati.
Non tenere la forbice da cucina sulla tua scrivania… prendine una ed usala solo in “ufficio”.

Dividi i tempi

Pianificare è importante e ti serve per capire quanto tempo hai a disposizione nella tua giornata lavorativa. Io ho scritto la mia routine giornaliera (la mia memoria non è più quella di una volta) cercando di raggruppare le azioni per tipologia in modo da ottimizzare i tempi e svolgere i compiti più velocemente.

Eccola.

  • 6.30 sveglia
  • dalle 6.45 alle 8 mi dedico ai bambini: sveglia, colazione, distribuzione a scuola
  • dalle 8 alle 8.30 metto in ordine la casa, stendo la lavatrice, riordino…
  • dalle 8.30 alle 13 lavoro
  • dalle 13 alle 14 preparazione del pranzo e pranzo con mio marito
  • dalle 14 alle 15.30 lavoro (tempo dedicato all’organizzazione dei lavori, rispondere alle mail, social, blog, yoga…)
  • dalle 15.30 alle 16 preparazione merenda, zaini per attività extra scolastiche
  • dalle 16 alle 18 attività extrascolastiche e compiti
  • alle 18 docce
  • ore 18.30 preparazione cena
  • alle 19 cena
  • dalle 20 messa a letto
  • Se tutto va bene alle 21.15 ho finito la mia giornata ed ho tempo per me.

A volte può essere utile anche dedicare ciascun giorno della settimana ad un’attività, io ad esempio il lunedì ho bisogno di più tempo per partire e lo dedico a qualcosa di leggero che mi piace particolarmente (disegnare).

UTILIZZA GLI STRUMENTI GIUSTI

Utilizzare bene gli strumenti che abbiamo a disposizione è molto importante perché consente di alleggerire il peso mentale di tutti gli impegni e di tenere sotto controllo le cose da fare.
Agenda, liste, archivi… sono cose che usiamo tutti i giorni ma siamo veramente sicuri di saperle usare in modo corretto? E di avere lo strumento più adatto a noi?
Anche io mi sono fatta aiutare da un Professional Organizer perché mi ero fossilizzata in una posizione e non riuscivo più a capire come usare gli strumenti (attualmente uso agenda con to-do list tematiche: telefonate da fare, mail, commissioni…, lista dei desideri – ovvero le cose che mi piacerebbe fare un giorno forse – e quaderno delle idee e appunti).

Anche posta elettronica, social e Internet sono strumenti molto potenti che hanno però la capacità di attrarci e farci perdere un sacco di tempo. Consigliato il digital detox di Chiara!
Parliamo poi della pianificazione dei progetti? Qui ci vorrebbe un capitolo a parte…

COLLABORA, DELEGA E IMPARA A LASCIAR ANDARE

Ora viene il bello: coinvolgere tutta la famiglia nella gestione della casa, far capire che anche se lavori in casa comunque lavori (anche se fai la casalinga!!!) e delegare (a volte può essere difficile) i compiti che non riusciamo a svolgere.
Dobbiamo di volta in volta valutare cosa sia più sostenibile considerando le variabili tempo ed energie e mettere da parte l’orgoglio di voler fare tutto.

Anche organizzandosi non si può fare tutto ma si impara a dare il giusto valore alle cose e a scegliere di volta in volta quali siano le nostre priorità piuttosto che le urgenze. Questo insegna a “lasciar andare” ciò che non è importante e ad apprezzare l’hic et nunc e, per me, a vivere in equilibrio tra il lavoro che amo e la famiglia che adoro.

 

SCARICA L’INFOGRAFICA CHE FRANCESCA HA PREPARATO PER TE!

Salva

Salva

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Riceverai il Diario del Tempo, un esercizio di osservazione e tracciamento del tuo lavoro che dura 5 giorni, per trovare subito la consapevolezza necessaria al cambiamento che cerchi.

La newsletter arriverà nella tua casella di posta il sabato mattina.

Al suo interno troverai approfondimenti, consigli e altri spunti organizzativi per il tuo tempo e per il tuo lavoro, nuove guide e risorse scaricabili, il calendario dei prossimi eventi e le promozioni sui miei servizi.


Inserendo la tua mail, accetti di iscriverti alla mia newsletter mensile. Tratterò i tuoi dati con il massimo rispetto (qui le condizioni sul trattamento dei dati personali).

Chiara Battaglioni
Chiara Battaglioni
Ciao, sono Chiara Battaglioni e lavoro a fianco dei freelance per allenare le loro capacità organizzative tramite consulenze individuali personalizzate e percorsi formativi. Contribuisco a diffondere la cultura dell’organizzazione personale sul lavoro, attraverso il podcast Work Better e il lavoro che svolgo per APOI, l’Associazione dei Professional Organizers italiani, di cui sono associata Senior e membro del consiglio direttivo.