Vuoi cambiare le abitudini? Inizia da questo mese per ripartire con grinta!

Settembre profuma di nuovo come un libro da sfogliare e un set di matite colorate con la punta ancora perfetta. Ci fa venire voglia di essere persone nuove, forse anche migliori. Nel lavoro e nello stile di vita.

In questo periodo siamo pieni di buoni propositi che si schiantano inesorabilmente contro un muro di vecchie abitudini difficili da abbattere.

Da dove si parte per cambiare le abitudini?

Ecco la mia lista di risorse per affrontare il cambiamento.

 

Cambiare le abitudini… che noia!

Il giorno in cui hanno distribuito la capacità di creare un’abitudine io ero in fila, sbuffando e sbattendo i piedi, per l’impazienza.

Sono davvero pessima a creare delle abitudini.

Se si parla di abitudini negative, questo magari è un bene.

Ma anche se si parla di abitudini positive faccio una gran fatica a costruire una routine che mi soddisfi. Questo perché sono impaziente, a volte incostante, e mi annoio molto, ma molto, in fretta.

Forse non sono la persona giusta per parlare di abitudini. Ma nonostante la mia condotta vergognosa, credo che creare delle abitudini sane, di crescita, per la nostra vita personale e per il nostro business, sia un fattore di fondamentale importanza.

 

Da dove partire?

Ho creato una piccola raccolta (di certo non esaustiva e nemmeno troppo strutturata): si tratta di un insieme di idee, stimoli e suggerimenti per iniziare ad approfondire il tema.

 

Per lo studioso, il libro di culto “Il potere delle abitudini” di Charles Duhigg

Al primo posto di ogni trattazione sull’argomento con 1.000.000 di copie vendute, tutti ne parlano, tutti lo citano e io ancora non l’ho letto. Shame!

Sarà per questo che sono una frana con le abitudini?!

 

Per il Bianconiglio in arciritardissimo, il post della mia collega Giorgia

Marianna Mariannissima! Ti ricordi il coniglio bianco di Alice nel Paese delle Meraviglie che era sempre di corsa? La mia amica Giorgia Sorinelli ha scritto un post durante la lettura del testo di Duhigg e ne ha messo in pratica i consigli con un “dolce” esperimento: 5 minuti e passa la paura. Un post delizioso a portata di mamma.

 

Per l’appassionato di cultura orientale, The Kaizen way

Ho scovato questo consiglio di lettura in un articolo molto interessante di Evernote sul tema abitudini.

One Small Step Can Change Your Life: The Kaizen Way di Robert Maurer, psicologo e professore universitario statunitense, è un testo che ha ricevuto molti riconoscimenti ed è stato tradotto in 20 lingue.

Illustra il metodo attraverso il quale l’industria giapponese, al termine della Seconda Guerra Mondiale, ha saputo risollevarsi e invertire il proprio destino nell’ottica di un miglioramento continuo. Il termine Kaizen deriva da kai (cambiamento) e zen (migliore): «il cambiamento per il meglio».

Le premesse ci sono tutte!

 

Per te che vuoi metterti in gioco subito, un percorso guidato di Lisa Martinello

Ho seguito il percorso Magic Habit proposto da Lisa, che è una Life Coach, sul suo sito. È gratuito e puoi iscriverti tramite mail. Lisa ti accompagna in un percorso guidato per cambiare le abitudini. È molto ben fatto!

Lo consiglio a chi non vuole cincischiare e preferisce mettersi subito all’opera.

**Nel momento in cui questo articolo viene pubblicato il sito di Lisa è in fase di restyling. Spero torni presto in linea con il percorso Magic Habit.**

 

Per l’organizzato, una lista di 7 passi per cambiare le abitudini.

Se ami le liste, eccone una pubblicata su HackerNoon per raggiungere i tuoi obiettivi e attivare il cambiamento. Mi ha colpito il quinto punto, in cui si parla d’identità:

 

«Ragionare su chi vuoi essere, ti aiuta a cambiare un’abitudine».

 

Io un’abitudine l’ho cambiata proprio così.

Durante il tragitto in autobus per andare al lavoro, avevo quasi sempre in mano il cellulare.

In occasione della mia settimana di Digital Detox dell’estate scorsa, ho deciso di cambiare quest’abitudine e di leggere un libro. Perché? Perché nel mio futuro avrei preferito vedermi con un libro in mano, piuttosto che con lo smartphone.

E ha funzionato!

 

E tu sei riuscito a cambiare le abitudini? Conosci un metodo che per te ha funzionato? Lascia un commento se vuoi raccontare la tua esperienza.

 

Salva

Tags:
No Comments

Post a Comment